Ancora controllo del biglietto per accedere al binario

In questi giorni pre-natalizi mi sono concessa il lusso di lavorare mezza giornata. Quindi ieri intorno alle 12:15 mi dirigevo verso il binario 1A per prendere il regionale veloce diretto a Livorno Centrale. Mentre attraverso la stazione ho notato un insolito discolamento di uomini della sicurezza. Era da tempo ormai che non se ne vedevano così tanti.

L’ultima volta (e per me anche la prima) che mi è stato chiesto di mostrare il biglietto prima ancora di accedere al binario era qualche mese fa.

Dopo i clamori sulle nuove misure di sicurezza intraprese per contrastare l’abusivismo in stazione, gli abusivi sono usciti dalla stazione (per andare ad invadere le strade circostanti). Ottenuti i primi risultati, l’attenzione è andata via via calando. Tanto che qualche settimana fa scrissi sul profilo FB di Vita da Pendolare che qualche abusivo stava già tornando.

Post FB Vita da Pendolare  su abusivismo

Ieri invece al binario 5 (ma non solo) c’era lo sbarramento degli sbarramenti! Transenne e una decina di uomini in riga, tra cui anche alcuni agenti della polizia. Eppure non c’era nessuno che volesse accedere a quel binario. C’era un treno fermo, un Vivalto nuovo fiammante, ma nessuna destinazione indicata. Allora perché tanto controllo?

Facile! Ieri si celebrava la consegna del nuovo treno Vivalto, grazie al quale “si completa la fornitura per la Toscana, iniziata a fine 2012, di 150 carrozze a due piani”. Presenti alla cerimonia il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ed il direttore Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, Orazio Iacono. (fonte fsnews.it)

Quando arrivano i pezzi grossi si sa.. deve essere tutto in ordine! 😉

3 thoughts on “Ancora controllo del biglietto per accedere al binario

  • December 23, 2014 at 7:29 pm
    Permalink

    Però il biglietto/abbonamento lo paghiamo noi. Noi siamo i pezzi che contano

    Reply
    • December 24, 2014 at 11:52 am
      Permalink

      Si noi dovremmo essere i “pezzi” da tenere in considerazione, ma la realtà purtroppo è un’altra! 🙁

      Reply
  • December 24, 2014 at 12:16 am
    Permalink

    Pendolante mi dispiace, loro fanno finta di salire sul treno, poi cjanno l’autista che li aspetta fuori la stazione con l’auto blu. Tu sul treno ci sali tutti i giorni e non cjai l’autista. Se vuoi un giorno passo a prenderti quando arrivi alla stazione, ma ho la macchina grigia, che dici fa effetto uguale?!:)

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *