Chi ascolta?

Sono qui accanto a me, quattro donne “di una certa età” di ritorno da Firenze verso Campiglia. Di quelle con i capelli sempre sistemati, una giacca o una sciarpa a coprire le spalle e un grande affiatamento. Per ingannare il tempo parlano del più e del meno.

Spaziano da un argomento all’altro: le vacanze al mare, le donne di ora e quelle di una volta, le donne per bene, la caldaia che si è rotta, la politica, le prossime elezioni e il voto al meno peggio, l’IVA.

Lo fanno manifestando una caratteristica tipica delle donne: parlano tutte insieme! Siamo oneste, è così. Lo facciamo spesso, lo facciamo tutte!

La vera dote in realtà non sta tanto nel parlare tutte insieme, ma nel riuscire comunque a seguire il discorso! Essendo “di una certa età” vanno alla grande, l’esperienza è dalla loro parte e quindi non perdono un colpo. Io le ammiro e cerco di imparare!

2 thoughts on “Chi ascolta?

  • February 12, 2013 at 11:43 pm
    Permalink

    Più che altro devi cercare di capirci qualcosa, visto la polifonia della conversazione

    Reply
    • February 13, 2013 at 8:23 am
      Permalink

      Esatto! Mi sono concentrata, ho spento la musica e tolto le cuffie. Con aria disinvolta ho cercato di seguirle. Sono riuscita a capire: “Chi è che vota Berlusconi se tutti dicono che non lo votano? Il fatto è che i suoi elettori in fondo si vergognano”, “L’altro giorno è venuto il tecnico a riparare la caldaia e mi sono fatta fare la fattura. Bisogna chiederla la fattura se no non te la fa nessuno, tanto poi loro l’IVA la scaricano”, “No, non dobbiamo fare cambi, lo so perché è da quanto ero piccina che prendo questo treno, me lo ricordo, non si scende per cambiare”.
      Sicuramente sono riuscita ad intercettare qualche altra perla di saggezza che però ho già dimenticato.. peccato!

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *