Il lettore usa e getta è tornato

Lo scorso gennaio avevo scritto un post su un pendolare che vedevo sempre in treno e che un giorno si era cimentato nella lettura di un libro usa e getta.

Per chi non avesse letto il post, il comportamento del pendolare era questo: leggeva un libro molto vecchio, già senza copertina e ogni volta che terminava una pagina la strappava e la gettava nel cestino.

Lettore usa e getta

Da quel giorno stranamente non l’ho più incontrato.

Ieri, al rientro dal secondo traumatico giorno di lavoro dopo le ferie, l’ho rivisto in treno. Sempre con la sua corporatura robusta, occhialini blu da vista e baffi.

Foulard al collo anti aria condizionata e borsa da “ggiovane”. Anche ieri leggeva un libro ma questa volta non strappava nessuna pagina, il libro era visibilmente nuovo e con una copertina ancora intatta.

Aveva con sé una stampella che usava per sorreggersi mentre camminava. Forse era per questo che non lo vedevo da mesi.

In ogni caso, mi ha fatto piacere rivederlo con quel suo aspetto un po’ dandy. Ritrovare anche lui al rientro dalle ferie è stato rassicurante!

2 thoughts on “Il lettore usa e getta è tornato

  • August 27, 2014 at 9:43 am
    Permalink

    la mia collega di laboratorio divideva (anzi, divide, credo lo faccia tuttora) i libri in sezioni per non portare il peso nella borsa (in genere in due parti, “il signore degli anelli” o “infintie jest” secondo me hanno raggiunto pure le quattro), ma confesso che lo “sfoglia e getta” è proprio la prima volta che lo incontro!

    Reply
    • August 27, 2014 at 3:10 pm
      Permalink

      Questo comportamento mi sembra rientrare nella classima ottimizzazione del pendolare (o di qualsiasi persona precisa). L’usa e getta è una forma di ottimizzazione un po’ spinta. Per pochi ecco.. 😉

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *