Lo “sceriffo della stazione” incontra Nogarin

Il neo eletto sindaco di Livorno ha tenuto ieri pomeriggio una conferenza stampa per presentare due assessori della sua giunta. La notizia non sarebbe oggetto di un blog sulla vita da pendolare se a quella conferenza non fosse intervenuto lo “sceriffo della stazione“. All’anagrafe Maurizio Donati, lo sceriffo è un curioso personaggio che i pendolari della stazione di Livorno Centrale sono abituati a vedere quasi quotidianamente.

Solitamente indossa un cappello da sceriffo e un gilet multitasche. La sua passione? Le donne! Non perde occasione per fermare tantissime donne nei pressi della stazione e di via Grande per far loro proposte di matrimonio.

Nogarin insieme allo sceriffo della stazione - Livorno

Ora, avrei voluto parlare di lui tante volte ma non sono mai riuscita a scattargli una foto. Sì, perchè le parole non basterebbero a descriverlo come merita. Ma il nostro caro sceriffo è ormai diventato noto al grande pubblico e prendo quindi in prestito una foto pubblicata da Il Tirreno per mostrarvelo con grande orgoglio.

Con orgoglio sì, perchè anche io sono stata oggetto di una sua proposta di matrimonio e di diverse lusinghe all’uscita dalla stazione. La prima volta che l’ho incontrato mi ha un po’ spaventato. Non capivo cosa volesse, si limitava a dire “Ciao, come sei bella!”. Poi ho capito che in maniera molto innoqua lo diceva a tutte le donne, così una sera mentre ero in fila per rinnovare l’abbonamento, lui si avvicina ed il copione è sempre lo stesso “Ciao, come sei bella!”. Quella sera decido di ricambiare gentilmente il suo saluto e quindi gli dico “Ciao!”.

Il mio saluto deve avergli dato coraggio, perchè si è lanciato subito in una proposta di matrimonio (un grande classico!). “Sei proprio bella, ci sposiamo? Se mi sposi ti porto in cima alla Torre Eiffel e ci sposiamo lì.

Obiettivamente, il programma non era male! Nonostante ciò ho dovuto rifiutare la sua proposta in quanto già promessa sposa del mio futuro marito: “Mi dispiace, sono già fidanzata ma grazie”. Senza grossi drammi mi ha salutato e si è spostato dalla signora dietro di me. Nuova proposta di matrimonio, ma questa volta niente Torre Eiffel. Non lo nego, un po’ mi ha fatto piacere!

Tornando alla cronaca, il motivo per cui lo sceriffo era seduto accanto al sindaco di Livorno Nogarin è spiegato nel sito de Il Tirreno: “Maurizio – come si è capito più tardi – si è intrufolato alla conferenza stampa, indossando un cappello da cowboy e una spillina di M5S al petto, con l’intenzione di chiedere al sindaco che ripulisse la stazione. Si è così seduto accanto a Nogarin che ha scelto di non allontanarlo ma anzi ha interloquito spesso con lui, con dei siparietti dal sapore della provocazione.”.

Lo sceriffo è stato subito ribattezzato “Assessore al Folklore”, ma l’idea che ha proposto al sindaco, in fondo, non era così sbagliata! I livornesi hanno commentato l’episodio divertiti, ripetendo nella maggior parte dei casi la frase “Solo a Livorno poteva succedere!“.

9 thoughts on “Lo “sceriffo della stazione” incontra Nogarin

  • July 2, 2014 at 10:29 am
    Permalink

    Ma scusa, uno ti propone di sposarti in cima alla Torre Eiffel e tu rifiuti? Ma sei proprio incontentabile… 😛

    Reply
    • July 2, 2014 at 11:36 am
      Permalink

      Ahahah in effetti a ripensarci la proposta era veramente allettante. Ma il mio cuore era già impegnato.. 😀 La proposta perfetta al momento sbagliato!

      Reply
  • July 2, 2014 at 10:44 am
    Permalink

    Che bel personaggio. In effetti nemmeno tanto fuori se ha fatto una proposta di pulizia… io ci avrei pensato al matrimonio a Parigi 🙂

    Reply
    • July 2, 2014 at 11:37 am
      Permalink

      No infatti, questi personaggi vengono sempre presi per matti, ma alla fine quando parlano centrano il punto alla perfezione. Eh, il matrimonio a Parigi era veramente il trionfo del romanticismo!

      Reply
    • July 2, 2014 at 2:33 pm
      Permalink

      Ahah esatto, l’abbigliamento può essere discutibile!

      Reply
  • July 2, 2014 at 4:22 pm
    Permalink

    Ecco, mi sono state fatte proposte di vario genere alla stazione, proprio stamani uno mi voleva proporre qualcosa contro lo stress (non so cosa, sono scappata…), ma la proposta di matrimonio mai… 😀

    Reply
    • July 2, 2014 at 4:39 pm
      Permalink

      E che ne sai, magari il rimedio contro lo stress era proprio un bel matrimonio all’estero! 😀

      Reply
      • July 3, 2014 at 12:38 pm
        Permalink

        eh non credo… aveva una bracciata di opuscoli sospetti… :S

        Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *