Questione di feeling

Ok lo ammetto: sto sfacciatamente ascoltando la conversazione di due donne sedute quasi accanto a me! Non si conoscono. Una è salita a Firenze S.M.N. e l’altra a Firenze Rifredi. La prima è incinta, pancino ancora piccolo e corporatura minuta. Lavora a maglia e sta creando un coprispalle rosso scuro. L’altra è più in là con gli anni, signora distinta e ben curata. È subito scattato il feeling.

Potrebbero essere madre e figlia e il primo argomento di conversazione è stato subito la gravidanza. La ragazza è alla sua terza gravidanza, terzo maschio. Il più grande ha tre anni! 😮 Credo di aver davvero sgranato gli occhi quando l’ha detto! Anche l’altra ha due figli, ormai grandi, e racconta che anche lei in gravidanza ha creato a maglia delle scarpette per i figli.

Dopo la gravidanza si è passati al lavoro. La ragazza insegna all’università. È laureata ed ha anche fatto un dottorato. Non sono riuscita a capire in cosa! Comunque, trovo affascinanti questo tipo di persone. Sembrava una semplice ragazza acqua e sapone, molto giovane e in attesa del primo figlio. E poi viene fuori che ha una vita così intensa. E soprattutto la maternità non la ferma. Lei continua a lavorare e accetta nuovi incarichi e trasferimenti. Come se tre figli e un lavoro “standard” non fossero abbastanza. Massima ammirazione per la tranquillità che manifesta!

Credo che continuerò ad ascoltarle. Mi trasmettono una tale serenità e gioia! Peccato che l’atmosfera sia rovinata da qualcuno che al piano di sopra (questo treno è a due piani) urla e inveisce contro non so cosa! In realtà sembra anche buffo. Dovesse avvicinarsi, inizierei a raccontare tutta un’altra storia! Ma addio serenità! 😉

5 thoughts on “Questione di feeling

  • March 15, 2012 at 6:56 pm
    Permalink

    Ahahhahaha… Boufo quel articolo… Jajjaja. E vero che fare tutto quello al stesso tempo non deve essere facile… Racontarlo tutto così en pubblico e ancora più “strano” no?

    Baci

    Reply
  • March 15, 2012 at 10:33 pm
    Permalink

    avrei voluto essere li con te per vedere la tua faccia quando ha detto 3 fili e il + grande ha 3 anni..filotto!!! ahahaha

    Reply
    • March 16, 2012 at 9:29 am
      Permalink

      Davvero, credo mi siano usciti gli occhi dalle orbite! 3 figli in 3 anni! :O E il bello è che con una calma stoica diceva: “Quando è nato il secondo figlio ho passato quasi tutto l’anno in maternità ed è stato un anno difficilissimo. Credo proprio che me ne aspetterà un altro”. Lo credo anche io!

      Reply
  • March 17, 2012 at 8:50 pm
    Permalink

    Vorrei fare la voce dissonante. Queste donne che fanno molti figli, hanno una carriera brillante e sprigionano serenità a me non sembrano reali. Se hai tre figli e vuoi seguire la tua carriera, soprattutto all’Università, i tuoi figli li cresce qualqun’altro. Si, certo, hai la fortuna di di essere dipendente pubblico e fare un anno di maternità ma non è stato un anno sereno, è stato difficilissimo. Non so, azzardo un dubbio su quella serenità, ma magari sbaglio.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *