Nuova settimana – nuova emergenza!

La scorsa settimana c’era “l’emergenza” sciopero dei mezzi previsto per il 27 Gennaio. Le Ferrovie dello Stato hanno fatto sapere che l’adesione allo sciopero é stata contenuta (17% del personale). I sindacati che hanno proclamato lo sciopero parlano di percentuali di adesione che hanno raggiunto il 70%. Insomma é la solita storia “dieci per la questura, mille per gli organizzatori”. Vai a capire chi ha ragione.

Questa settimana invece si sta diffondendo il panico da “emergenza maltempo”. Sì, perchè tra domani e mercoledì sono previste nevicate anche a bassa quota. Chi come me vive da pendolare nei dintorni di Firenze si ricorda bene cosa è successo il 17 Dicembre 2010. Una super nevicata annunciata dai meteorologi di tutto il mondo ha colto di sorpresa la città di Firenze e non solo.

Ricordo di essere uscita dall’ufficio alle 14. Sono andata alla stazione a piedi perché in città gli autobus non circolavano già più. Soltanto alle 17 riesco a salire su un treno che avrebbe terminato la sua corsa ad Empoli. Ho pensato “intanto mi avvicino un po’ a Livorno” e sono salita comunque. Quando arriviamo ad Empoli ci avvisano “tempestivamente” che il treno proseguirà fino a Livorno. Ottimo! Chiamo subito il mio fidanzato e gli dico di non venire in macchina fino ad Empoli. Per fortuna/purtroppo era ancora bloccato a Livorno all’ingresso della FI-PI-LI e quindi non aveva iniziato un viaggio a vuoto.

Dopo una sosta di oltre un’ora alla stazione di Pontedera, arriviamo con fatica a Pisa. Lì, sempre “tempestivamente”, ci avvisano che il treno avrebbe terminato la sua corsa. Ci fanno sapere anche che un altro treno al binario 9 sarebbe partito per Livorno. Si erano fatte le 21. Aspetta, aspetta ma il treno per Livorno non è mai partito. Gli scambi erano congelati e per quando ci fosse del personale che provasse a sciogliere il ghiaccio con una mega fiamma, nulla. Richiama il mio povero fidanzato che mi è gentilmente venuto a prendere a Pisa alle 23 circa. Torniamo a Livorno con calma a causa del ghiaccio che si era formato sulla strada. Viaggio di ritorno record: Firenze – Livorno in sole 8 ore e mezzo!

Per evitare di rivivere i disagi del 2010 sembra che il buon Renzi & Co. si siano attrezzati. Lo comunicano oggi sul sito del Comune di Firenze.

20120130-181011.jpg

Incrociamo le dita! Intanto già oggi alla stazione di Firenze S.M.N. le Ferrovie annunciavano possibili rallentamenti per l’Alta Velocità a causa della formazione di ghiaccio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *