Salviamo i pendolari dagli annunci automatici

Ore 6:12 parte il treno.

Primo annuncio: il treno effettuerà fermata a Pisa Centrale, Pontedera – Casciana Terme, Empoli, Lastra a Signa, Firenze Rifredi e arriverà a Firenze SMN alle ore 7:27. “Trenitalia vi augura buon viaggio”. In italiano e in inglese. Legittimo e corretto informare i viaggiatori.

Secondo annuncio: a bordo ci sono le forze dell’ordine a disposizione del capotreno. Bene ci sentiamo più sicuri, solo noi italiani però, agli stranieri questo non glielo traduciamo.

Terzo annuncio: il treno è dotato di un sistema di videocamere. Ottimo, ci sentiamo ancora più al sicuro, sempre solo noi italiani. Fortunati!

Quarto annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Pisa Centrale. We’re now arriving in Pisa Centrale.

Quinto annuncio: dal 1 luglio, per richiedere l’abbonamento con la riduzione ISEE è necessario seguire il nuovo regolamento. Bene, grazie, è da luglio che ce lo state dicendo. Siamo ad ottobre. Ma grazie lo stesso. Questo agli stranieri non c’è bisogno di tradurglielo.

Sesto annuncio: nelle stazioni di Milano Centrale, Roma Termini e Firenze SMN per accedere ai binari è necessario mostrare il biglietto. FALSO. A Firenze succede pochissime volte e solo nei binari dell’alta velocità. Gli abusivi sono sempre lì a rompere le scatole ai turisti. Possiamo smetterla con questo annuncio? Soprattutto a quest’ora del mattino. Amici stranieri non credete all’annuncio appena fatto anche in inglese!

Settimo annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Pontedera – Casciana Terme. We’re now arriving in Pontedera – Casciana Terme.

Ottavo annuncio: a bordo ci sono le forze dell’ordine a disposizione del capotreno. Bene, ora anche chi è salito a Pisa e Pontedera sa che può stare tranquillo.

Nono annuncio: il treno è dotato di un sistema di videocamere. Ok, i pisani sono rassicurati.

Decimo annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Empoli. We’re now arriving in Empoli. Segue elenco delle possibili coincidenze, rigorosamente senza indicazione del binario, in italiano e inglese.

Undicesimo annuncio: dal 1 luglio, per richiedere l’abbonamento con la riduzione ISEE è necessario seguire il nuovo regolamento. Capito evasori della provincia di Pisa e Firenze? Avete finito di fare i furbetti.

Dodicesimo annuncio: nelle stazioni di Milano Centrale, Roma Termini e Firenze SMN per accedere ai binari è necessario mostrare il biglietto. NON È VERO! IT’S NOT TRUE.

Tredicesimo annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Lastra a Signa. We’re now arriving in Lastra a Signa.

Quattordicesimo annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Firenze Rifredi. We’re now arriving in Firenze Rifredi. Via, coincidenze come se non esistesse un domani. Nessuna indicazione di binario. A che servirà allora quell’elenco?

Quindicesimo annuncio: siamo in arrivo nella stazione di Firenze SMN, termine corsa del treno. We’re now arriving in Firenze SMN, final destination of this journey. Giù, nuovo elenco di coincidenze.

Ore 7:27 il treno è arrivato a destinazione puntuale.

Conclusioni:

    – Ringraziamo per la puntualità, purtroppo mai scontata.
    – Ringraziamo anche per la lunga lista di annunci, ovviamente nulla da dire sulle informazioni relative alle prossime fermate.
    – Sulle altre info.. farei un po’ di selezione. Soprattutto in un treno che parte alle 6:12 del mattino, carico di pendolari, sempre i soliti pendolari, che ormai ne sanno quasi più dei capotreno.
    – Apprezzeremmo inoltre la stessa volontà di informare i viaggiatori anche quando il treno è in ritardo o improvvisamente si ferma nella campagna pisana a causa di chissà quale guasto. Perché è in quei momenti che vorremmo veramente sapere cosa sta succedendo.
    – Anche se ci sono le telecamere, apprezzeremmo inoltre che il capotreno si faccia vivo ogni tanto tra le carrozze, così per assicurarsi che sia tutto ok.
    – Chiedo scusa per la vena polemica appena percettibile, ma quei 15 annunci in un’ora e venti di viaggio non mi hanno fatto dormire stamattina e questo mi rende facilmente irritabile.

Mi consolo pensando che il treno è arrivato puntuale e che, al di là di tutto, oggi è venerdì!