Nuova libreria Feltrinelli alla stazione di Firenze SMN

Martedì 9 dicembre 2014 c’è stata l’inaugurazione della nuova libreria Feltrinelli all’interno della stazione di Firenze Santa Maria Novella. Non ho potuto partecipare all’inaugurazione, ma ieri, durante la pausa pranzo, ho deciso di passare a dare un’occhiata.

All’ingresso della libreria, dall’interno della stazione, trovo subito il bar (del resto una volta in questi locali c’era proprio il bar/ristorante poi spostato a lato della stazione). C’era un grande affollamento di persone, complice anche l’orario. Mi faccio spazio tra la folla ed mi immergo a tutti gli effetti nella nuova libreria.

Libreria Feltrinelli alla stazione di SMN - esterno

Non sono un’esperta di librerie, né una grande lettice di libri, ma quando ce ne sono così tanti intorno a te non puoi fare a meno di cercare quello che stuzzica la tua curiosità e così ho fatto. Cammina tra uno scaffale e l’altro, non riuscivo però a togliermi dalla testa lo spiacevole episodio avvenuto proprio in una libreria Feltrinelli nel nostro ultimo raduno di blogger pendolari a Roma.

In quell’occasione ci fu impedito di scattarci una foto con un libro in mano da inviare a Cartaresistente. Non mi è mai andato giù quell’episodio e quindi ho deciso che avrei consumato la mia vendetta, mia e di tutte le blogger pendolari che erano con me quel giorno. Perché si sa, la vendetta è un piatto che va servito freddo! (Muahahahahaha)

Libreria Feltrinelli alla stazione di SMN - interno

Prendo il mio smartphone e con fare disinvolto scatto la prima foto all’interno della libreria, così per testare il livello di “sicurezza” che avrei dovuto abbattere. Nessuno se ne accorge, nessuno si avvicina. A questo punto devo solo superare l’imbarazzo di farmi un selfie con un libro a tema viaggio/pendolarismo. Perché diciamocelo, quando sei circondato da persone dall’aspetto più o meno intellettuale, intente a cercare un libro, ti senti in imbarazzo se all’età di 31 anni cerchi di farti un selfie all’interno di una libreria, quando nemmeno i quindicenni se li stanno facendo!

Autoscatto pendolare alla Feltrinelli

La tecnologia mi è venuta in soccorso, per cui attivando entrambe le fotocamere dello smartphone, ho potuto scattare una normale foto (senza assumere pose strane) e allo stesso momento riprendere anche me stessa! Questo non è bastato per placare del tutto la mia ansia (visibile anche dall’espressione del volto teso) e nella scelta del libro ho deciso di fotografare il primo che ho trovato con un treno in copertina.

In ogni caso, la vendetta è consumata. Feltrinelli 1 – Pendolari blogger 1. Ora siamo pari. Cercheremo di passare in vantaggio al prossimo raduno? Chissà!

Nel frattempo, segnalo questo bel post di Bassa Velocità sempre dedicato alla nuova libreria, ma con un occhio di riguardo per gli ambienti storici in cui la libreria è stata creata. Ho notato anche io una certa cura e rispetto per quei locali della stazione, ma lui li sa raccontare meglio!