Vita ottimizzata da pendolare – la manicure

In un precedente post, ho già parlato di come la vita del pendolare debba essere più che mai ottimizzata. L’obiettivo è trarre il massimo dalla rigidità di orario che l’uso dei mezzi pubblici impone.

Una delle cose che ho sempre pensato di voler fare in treno, ma che non ho mai fatto per pudore, è la manicure. Mi piace prendermi cura personalmente delle mie mani, mi piace scegliere e mettere lo smalto e trovarmi completamente impotente fino a che non si è asciugato. Sicuramente questo richiede un po’ di tempo e poterlo fare in treno rappresenterebbe un bel risparmio.

Ieri pomeriggio, durante il rientro, una signora molto delicata e raffinata mi ha fornito una soluzione non male: forbicine e bustina!

Manicure in treno

Prima o poi potrò creare un vademecum su come ottimizzare risorse e tempi per sopravvivere alla vita da pendolare. La voce manicure non potrà mancare!

3 thoughts on “Vita ottimizzata da pendolare – la manicure

  • July 10, 2013 at 3:54 pm
    Permalink

    Ma non sbagliare l’unghia con lo smalto non é semlice. Rischi di smaltarti il polso 🙂

    Reply
    • July 12, 2013 at 8:27 am
      Permalink

      Eh con lo smalto è una sfida decisamente ardua. Anche se una volta ho visto una donna approfittare del treno in partenza, che ancora procede lentamente, per darsi una prima passata di smalto. Ho provato un forte senso di ammirazione! 😉

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *