Vita ottimizzata da pendolare

La vita del pendolare è scandita da orari precisi, strettamente legati ai mezzi di trasposto. Quanto più si vive lontani dal luogo di lavoro, tanto più questo è vero. I pendolari lo sanno, il tempo che si ha a disposizione per uscire e curare i propri interessi è abbastanza limitato durante i giorni lavorativi. Per questo la parola d’ordine è OTTIMIZZARE!

La sera prima si preparano i vestiti per il giorno dopo, si recupera un po’ di sonno in treno.. insomma qualche trucchetto c’è. Ieri ho provato ad ottimizzare ancora di più. Ho fatto la spesa in pausa pranzo evitando così di andarci al ritorno la sera. Questo mi ha permesso di fare una bella passeggiata prima di cena. Molti lo faranno già, ma io non l’avevo mai fatto.

E indovinate in quale supermercato di Firenze sono andata? Ma ovviamente quello attaccato alla stazione! Che gusto c’è a passare la pausa pranzo senza attraversare ancora una volta la stazione di Santa Maria Novella?

E il risultato è questo: in treno con pane, albicocche e formaggio!

vita da pendolare ottimizzata

4 thoughts on “Vita ottimizzata da pendolare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *